Tu sei qui

Qualità

Qualità

Gennaio-Marzo 2019

L’arte come meccanismo trasformativo del territorio: la pratica di Dolomiti Contemporanee
20 Mar 2019
GIANLUCA D'INCÀ LEVIS

Dolomiti Contemporanee (d’ora innanzi DC) è un progetto di cura (e curatela) della montagna, nato nel 2011 nelle Dolomiti bellunesi, e poi espansosi secondo una logica al tempo stesso radicante e temporanea, che potremmo dire di mobilità trasformativa e flusso.
In questi otto anni, decine...

Piattaforme e network per la riattivazione delle aree montane
19 Mar 2019
ANDRÈ MALLOSEK
ULRICH HOLLRIGL

Le aree interne -soprattutto quelle montane- richiedono oggi strategie innovative per un equilibrato sviluppo delle proprie potenzialità e per il mantenimento sostenibile delle proprie dinamiche vitali sempre più intaccate da logiche di sviluppo estranee alla natura dei luoghi.
La sottile...

Conoscere per valorizzare. L’Atlante dei paesaggi terrazzati del Trentino.
11 Mar 2019
GIORGIO TECILLA
GIUSEPPE ALTIERI

La difficile morfologia dei paesaggi alpini ha spinto, da sempre, i contadini di montagna ad addomesticare le forme del territorio modellandole alle esigenze dell’agricoltura. In questo contesto di lente e inarrestabili trasformazioni, un lavoro secolare e faticoso ha creato i terrazzamenti che...

Aree interne italiane. Se le politiche non sanno dialogare tra loro, sfumano le possibilità di rigenerazione.
08 Mar 2019
PAOLO PILERI
ROSSELLA MOSCARELLI

Le politiche a favore delle cosiddette “aree interne” hanno in Italia una lunga tradizione basata su un approccio che, nella storia economica italiana, ha definito lo sviluppo in relazione alla zonizzazione territoriale (Marino et al., 2017), anticipando anche le politiche comunitarie che si...

Un progetto integrato per il futuro delle città. L’esempio del piano operativo di Prato.
07 Mar 2019
VALERIO BARBERIS

Nel 2009 la popolazione urbana mondiale ha superato per la prima volta quella rurale. Questo è un fenomeno considerato “stabile”, ovvero destinato a continuare in modo costante nel futuro: le stime sono che nel 2030 il 60% della popolazione mondiale vivrà nelle città.

1/2019
SUSANNA SERAFINI

Questo numero della rivista riguarda la qualità del progetto alle varie scale e cerca di restituire l’ampia riflessione sviluppata attorno a tale tema a seguito dell’ottavo Congresso nazionale degli architetti del luglio scorso che si é concluso con l’impegno politico alla formulazione e...