Tu sei qui

Tavolo Condomini

Riqualificazione ambientale dell’edilizia privata: ripartire dai condomini
Con la Deliberazione della Giunta provinciale n. 846 del 20 maggio 2016 la Provincia Autonoma di Trento ha messo in campo importanti incentivi per l’efficientamento energetico dei condomini, per il quale l’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Trento ha firmato un protocollo d’intesa congiuntamente a: Provincia autonoma di Trento - Assessorato alle infrastrutture e all’ambiente; Distretto Tecnologico Trentino S.c.a.r.l. (Habitech); Confindustria Trento; Associazione Artigiani della Provincia di Trento; Associazione Trentina dell’Edilizia - ANCE TRENTO; ANACI Trento; CONFAICO Trento; Ordine degli Ingegneri della provincia di Trento; Collegio Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della Provincia di Trento; Collegio Geometri della Provincia di Trento; Cassa Centrale Banca; Banca Popolare Volksbank.

Tavolo Condomini

Con l’obiettivo di dare maggior impulso a questa iniziativa attraverso un coinvolgimento dei portatori di interesse a livello locale, nei primi mesi dell’anno si è svolto il corso interdisciplinare “Riqualificazione ambientale dell’edilizia privata: ripartire dai condomini” corso destinato a: architetti, geometri, ingegneri, periti, artigiani, imprese artigiane e addetti imprese non artigiane, amministratori di condominio, ESCO (Energy Service Company), commercialisti, rappresentanti Confindustria, rappresentanti ANCE e rappresentanti istituti bancari.
Un percorso formativo basato sulla multidisciplinarità che ha visto 50 partecipanti tra tecnici e professionisti appartenenti alle diverse categorie professionali uniti ad artigiani, rappresentanti di Esco, banche, amministratori di condominio, ecc., prendere parte attivamente alla formazione per un totale di 56 ore di aula.
Gli obiettivi primari del percorso formativo erano molto chiari: la creazione di una filiera organizzata/community of practice, il coinvolgimento diretto del condominio attraverso la figura dell’amministratore condominiale e soprattutto la preparazione intersettoriale sui temi dei costi/benefici e sugli aspetti economico finanziari.
Il corso è stato suddiviso in due moduli:

  • un modulo base di 40 ore che ha affrontato temi di progettazione integrata e tecniche di comunicazione nell’area Gestionale, inquadramento normativo nell’area Giuridica, impostazione economico-finanziaria degli interventi all’interno dell’area Economico-fiscale e interventi edilizi e di efficienza energetica sul fabbricato nell’area Tecnologica.
  • un modulo avanzato, di 16 ore complessive, organizzato come un workshop unitario dove tutti i partecipanti, suddivisi in team, hanno lavorato ad un caso studio mettendo in relazione e condividendo le proprie expertise e favorendo l’impiego delle conoscenze apprese durante il modulo base.

Un’opportunità che si ripeterà nel 2019, con le medesime modalità di selezione, per poter formare altre 50 risorse che sul territorio trentino saranno in grado di dialogare e realizzare interventi di riqualificazione del patrimonio esistente considerando i molteplici aspetti e complessità che i condomini richiedono.

Membri del tavolo: Susanna Serafini, Paola Moschini, Cristiano Zattara