Tu sei qui

Esito del concorso di progettazione per la Nuova sede del Liceo artistico “A. Vittoria” a Trento

Si è conclusa nelle scorse settimane la validazione dei risultati relativi al concorso di progettazione bandito dalla Provincia Autonoma di Trento per la nuova sede del Liceo Artistico “A. Vittoria” da realizzarsi a Trento nell’area delle ex-Aziende agrarie di via Giuseppe Giusti.
 

Il concorso si è svolto in due gradi: il primo grado ha visto la presentazione di 56 candidature corredate da altrettante proposte di massima entro le quali sono stati scelti i 10 gruppi finalisti.

La commissione giudicatrice era composta unicamente da tre membri, l’ing. Luca Sassudelli (direttore dell’Ufficio Gestioni del Servizio Opere Civili della Provincia Autonoma di Trento), l’arch. Nicoletta Francato (direttrice d’ufficio sostituta dell’Ufficio Edilizia Sanitaria del Dipartimento Cultura italiana, Edilizia abitativa, Edilizia e Patrimonio della Provincia Autonoma di Bolzano) e l’arch. Pino Scaglione (professore associato in Urbanistica presso l’Università degli studi di Trento).

Criteri di valutazione per i progetti ammessi alla seconda fase sono stati il concetto urbanistico (relazione con il contesto urbano, organizzazione dei volumi sull’areale, viabilità e qualità dello spazio architettonico); la qualità architettonica (qualità compositiva del corpo di fabbrica, qualità degli spazi interni); gli aspetti funzionali (attuazione del programma funzionale, collocazione delle aree funzionali e relative connessioni, percorsi interni ed esterni); aspetti tecnici (fattibilità tecnica ed adeguamento sismico); la prestazione energetica (prestazione energetica dell’involucro, utilizzo di risorse rinnovabili e gestione energetica, sostenibilità); i costi di costruzione (attendibilità dei costi di costruzione e di esercizio).
 

La graduatoria di merito vede come
primo classificato il gruppo degli architetti Giorgio Santagostino e Monica Margarido (GSMM Architetti Associati, Milano), arch. Stefano Farina, ing. Alessandro Gasparini, geol. Davide Gasparetti, 3I Engineering S.r.l.
Seguono secondo classificato il gruppo degli architetti Carlo Calderan e Rinaldo Zanovello (Cez Calderan Zanovello Architetti, Bolzano), ing. Rodolfo Senoner, Energytech Ingegneri s.r.l., geol. Dario Zulberti;
terzo classificato il gruppo dell’architetto Davide Olivieri (OlivieriOffice, Genova), Studio T&D Ingegneri Associati, geol. Antonio Marra, ing. Manuel Candioli, ing. Claudia Moncher;
quarto classificato il gruppo dell’architetto Andrea Bombasaro (Studio Bombasaro, Pergine Valsugana), ing. Paolo Bombasaro, ing. Paolo Palmieri, geol. Stefano Facchinelli, geom. Graziano Ferrari, ing. Elena Bombasaro, arch. Michele Andreatta, ing. Daniele Cappelletti;
quinto classificato il gruppo dell’architetto Davide Marazzi (Marazzi Architetti, Parma-Milano), Polistudio AES Ingegneria S.r.l., ing. Gilberto Sarti, arch. Francesco Quadrelli, geom. Giovanni Tentori, geol. Roberto Manfredini, arch. Fabrizio Vallero;
sesto classificato il gruppo coordinato da Sinergo S.p.A. (Vicenza) con arch. Adolfo Zanetti, geol. Christian Hentschel;
settimo classificato il gruppo coordinato da EN7 S.r.l. (Bologna) con F+G Associati, arch. Francesco Sabbatini, arch. Nicola Scaramuzzi, arch. Fabio Biagio Salerno, geol. Luca Monti, arch. Alessandra Altieri;
ottavo classificato il gruppo coordinato da Tectoo S.r.l. (Milano) con Andrea Tomasi & Associati, Milan Ingegneria s.r.l., United Consulting S.r.l., geom. Stefano Farina, geol. Maurice Vuillermin, arch. Davide Capocchin, arch. Francesco Giorgetta, arch. Enrico Anelli Monti:
nono classificato il gruppo costituito da Feds S.r.l. (Casoria, Na) con arch. Costantino Diana, arch. Giuseppe Diana, arch. Raffaele Semonella, ing. Carmine Mascolo, ing. Antonio Piccolo, geol. Giuseppe De Luca;
decimo classificato il gruppo costituito dagli ingegneri Branko Zrnic e Luca Serri (Studio Associato Atiproject, Pisa), arch. Fabio Camberini, ing.arch. Filippo Vallerini, geol. Pietro Mario Sardelli

Molteplici i motivi di interesse che rendono significativo consultarne gli esiti, comparando i progetti concorrenti.

Era nelle mani dei progettisti la proposta di trasformazione di un tassello significato del tessuto urbano della città consolidata che, in quanto sottoutilizzato, si presenta oggi come suo margine interno richiedendo quindi il ripensamento delle sue relazioni con il contesto.

Si trattava di un intervento di parziale riuso di un comparto dismesso -circostanza non del tutto consueta nei concorsi di progettazione ma progressivamente sempre più attuale- con conseguenti problematiche determinate tanto dalla nuova funzione, dagli spazi ad essa necessari e, non da ultimo, dalla nuova immagine da conferire all'insieme.

La nuova destinazione funzionale riguardava un edificio scolastico in un momento in cui il dibattito sul tema è vivace e attuale, richiedendo equilibrio nell’interpolazione tra questioni pedagogiche e rispettive traduzioni architettoniche.

Non da ultimo, il concorso era interessante perché si trattava di uno dei primi espletati in Trentino secondo le modalità acquisite provincialmente dal nuovo Codice dei Lavori Pubblici che, dal punto di vista della pratica professionale e pur con tutte le loro complessità, dovrebbero tendere a privilegiare e a incoraggiare il lavoro in gruppo, l’interscambio disciplinare e la ricerca di una sempre maggior qualità sub specie architectonica

Concorso di progettazione per la Nuova sede del Liceo artistico “A. Vittoria” a Trento - 1° classificato_il gruppo degli architetti Giorgio Santagostino e Monica Margarido
Concorso di progettazione per la Nuova sede del Liceo artistico “A. Vittoria” a Trento - 2° classificato_il gruppo degli architetti Carlo Calderan e Rinaldo Zanovello
Concorso di progettazione per la Nuova sede del Liceo artistico “A. Vittoria” a Trento - 3° classificato_il gruppo dell’architetto Davide Olivieri

1° classificato_il gruppo degli architetti Giorgio Santagostino e Monica Margarido (GSMM Architetti Associati, Milano), arch. Stefano Farina, ing. Alessandro Gasparini, geol. Davide Gasparetti, 3I Engineering S.r.l. - Liceo Vittoria Esterna
2° classificato_il gruppo degli architetti Carlo Calderan e Rinaldo Zanovello (Cez Calderan Zanovello Architetti, Bolzano), ing. Rodolfo Senoner, Energytech Ingegneri s.r.l., geol. Dario Zulberti - vista esterna
3° classificato_il gruppo dell’architetto Davide Olivieri (OlivieriOffice, Genova), Studio T&D Ingegneri Associati, geol. Antonio Marra, ing. Manuel Candioli, ing. Claudia Moncher - vista esterna