Tu sei qui

Design for All Italia

Associazione
Design for All Italia nasce nel 1994 come Istituto Italiano per il Design e la Disabilità - IIDD, Delegazione Tematica dell’ADI (www.adi-design.org). In data 27 novembre 2008, si costituisce come associazione indipendente, senza scopo di lucro, sotto la denominazione Design for All Italia.

DfA Italia è stata la prima National Member Organisation dell’EIDD, ovvero Design for All Europe (www.dfaeurope.eu), fondato a Dublino nel 1993, con il sostegno dell’Unione Europea nel programma Horizon, al quale aderiscono attualmente associazioni ed istituzioni ubicate in Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Serbia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Turchia e Ungheria, oltre all’Italia. DfA Italia è membro fondatore del Design for All e-Accessibility Network in Italia.

Design for All Italia

Spesso il design tradizionale progetta per un’astrazione: l’uomo standard. Così facendo penalizza le persone reali con le loro diversificate abilità, competenze, desideri e aspirazioni. Design for All Italia promuove una progettazione per l’individuo reale, inclusiva ed olistica, che valorizza le specificità di ognuno, coinvolgendo la diversità umana nel processo progettuale.

Obiettivi
Design for All Italia vuole partecipare alla definizione di strumenti idonei ad una progettazione consapevole applicata a differenti ambiti disciplinari, per consentire la fruizione di ambienti, prodotti e servizi alla più ampia pluralità di soggetti, diversi fra loro per capacità percettive, motorie e cognitive. Vuole proporsi come punto di riferimento, luogo di dibattito ed incontro per promuovere iniziative e contribuire concretamente al superamento dei conflitti uomo-ambiente attraverso il progetto. Mira a diffondere una sempre maggiore attenzione e sensibilità nei confronti della progettazione inclusiva, e a far comprendere le implicazioni sociali e i benefici sulla qualità della vita di tutti ed evidenziare i vantaggi competitivi ed economici.

Design for All (DfA)
L’uomo non è standard: alto/basso, bambino/anziano, con/senza occhiali, colto/analfabeta, in bicicletta/sulla sedia a rotelle, attento/distratto, autoctono/straniero, ecc. Il Design for All è l’approccio sociale che proclama il diritto umano di tutti all’inclusione e l’approccio progettuale per conseguirla.

Progettare Design for All significa concepire ambienti, sistemi, prodotti e servizi fruibili in modo autonomo da parte di persone con esigenze e abilità diversificate coinvolgendo la diversità umana nel processo progettuale. Le soluzioni DfA sono utilizzabili in modo facile, comodo e gradevole dalla maggior parte degli utenti senza dover apportare modifiche in funzione delle diverse abilità fisiche, sensoriali o cognitive e senza dover rinunciare a un design accattivante.

Questa progettazione inclusiva è intrinsecamente olistica, perché l’uomo è un individuo fisicamente, psicologicamente e socialmente complesso: per rispondere alle sue esigenze non basta il progettista (designer, architetto, grafico, ecc.), ma sono necessari l’ergonomo, il marketer e gli esperti di discipline relative allo specifico progetto (ad esempio il pediatra e lo psicologo infantile nel caso di un campo giochi) nonché una coerente consultazione con i potenziali fruitori in ogni fase del processo: dalla stesura del brief alla creazione di soluzione, perché un progetto DfA non si sviluppa dal solo rapporto tra progettisti, consulenti e committenti, ma si forma nel continuo confronto con l’utenza potenziale.

Servizi

  • I marchi di qualità
    L’associazione DfA Italia rilascia un marchio di Qualità ad aziende ed enti, pubblici o privati, che abbiano sviluppato uno specifico prodotto, servizio, ambiente o sistema, secondo l’approccio del Design for All. Il marchio, assegnato attraverso un processo particolarmente articolato, si declina rispetto a due diversi livelli. Il livello più alto è quello del marchio DfA-Quality, assegnato a fronte della rispondenza a tutti i principi e requisiti DfA relativi alla tipologia di appartenenza del prodotto assegnatario. Il marchio DfA-Start è invece assegnato quando non tutti i principi e requisiti siano pienamente soddisfatti. I prodotti, ambienti o sistemi marchiati DfA-Start possono comunque, una volta perfezionati, richiedere l’assegnazione del marchio DfA-Quality.

http://quality.dfaitalia.it/

Design for All Italia
Design for All Italia
Design for All Italia
  • Formazione e consulenza
    L’attività di formazione, svolta anche grazie al coinvolgimento dei soci professionali, consente di preparare operatori in campo tecnico, gestionale ed organizzativo, capaci di operare e gestire la complessità del progetto DfA. In tal senso DfA Italia è in grado di organizzare corsi di specializzazione o interventi di formazione.
    L’associazione è disponibile anche a svolgere attività di consulenza che permettano ad aziende ed enti, pubblici e privati, di adeguare prodotti, ambienti e sistemi alle esigenze di una vasta e articolata collettività, per rispondere alle istanze di responsabilità sociale e allo stesso tempo fornire gli strumenti per allargare i propri mercati di riferimento.
  • Patrocini
    Il patrocinio rappresenta una forma simbolica di riconoscimento mediante il quale l’Associazione DfA Italia esprime la propria adesione e il proprio appoggio ad iniziative rilevanti in temi di inclusione sociale, con particolare riferimento alle tematiche del Design for All. Il patrocinio è concesso dal direttivo su richiesta o in forma spontanea.

CONTATTO | Arch. Francesco Rodighero - Designer, socio dello Studio Rodighiero Associati. Docente al Politecnico di Milano per il corso di Design per l’accessibilità. Nel 2014 diventa co-fondatore del fablab Opendot. info@dfaitalia.it - Design for All Italia - info@dfaitalia.it
SEDE OPERATIVA | P.le Resistenza 12 - Castiglione d/S 46043 (MN) - Tel. +39 0376 638883 - Fax. +39 0376 1851393
SEDE LEGALE | Via Bramante 29 - Milano 20154 - Tel. +39 02 33100241 - Fax. +39 02 33100878
LINK | DESIGN FOR ALL ITALIA - www.dfaitalia.it

PARTNER
DESIGN FOR ALL EUROPE_EIDD - www.dfaeurope.eu
ADI_Associazione per il Design Industriale e premio Compasso d’Oro - www.adi-design.org
HUMANSCALE - www.humanscale.com
FEDERCULTURE - www.federculture.it
ALA_ASSOARCHITETTI - www.assoarchitetti.it
AIAP_Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva - www.aiap.it

BIBLIOGRAFIA DI DfA
DfA E DINTORNI
Ergonomia olistica. Il progetto per la variabilità umana
- di Luigi Bandini Buti, Franco Angeli, serie di Architettura, 1a edizione giugno 2016
In tanti anni di attività sul campo, l’autore di questo libro si è convinto che l’ergonomia è andata sfrangiandosi, rischiando di perdere di vista l’uomo reale.
Design for all - Progettare senza barriere architettoniche - A cura di Arenghi A. UTET SCIENZE TECNICHE (Anno 2007)
È un volume operativo fondamentale nella progettazione: supera la mera impostazione di “eliminare le barriere architettoniche”, intervenendo a posteriori sull’ambiente già costruito, e propone invece una nuova prospettiva.
Inclusive Design: designing and devoloping accessible environments - di Rob Imrie e Peter Hall, Spon Press, 2001
Design Olistico. Progettare secondo i principi del DfA - di Andrea Lupacchini - https://books.google.it/books?id=VhPSM1vnigAC&printsec=frontcover&hl=it#...
Inclusive Design. Design for the Whole Population - di Clarkson, P.J., Coleman, R., Keates, S., Lebbon, C., Springer 2003
Design for all. Il progetto per l’individuo reale - di Avril Accolla - Franco Angeli;
Serie di architettura e design. Strumenti, 1a edizione aprile 2017
I bambini, gli anziani, le donne incinte, le persone in carrozzina, ecc. Il design consolidato ci ignora e progetta per l’utente standard: così facendo esclude o penalizza
più del 90% della popolazione europea. La risposta progettuale che supera penalizzazione ed esclusione è il Design for All (DfA), che soddisfa i singoli - fruitori e non più meri utenti - nelle loro specificità, valorizzandole.
Design for all - di Luigi Bandini Buti, Maggioli Editore, collana Politecnica, 1a edizione, dicembre 2013
Questo libro è nato in seguito ad una collaborazione con Autogrill, che, per la nuova struttura “Villoresi Est”, ha sviluppato un progetto innovativo orientato al Design for All.

SCENARI APPLICATIVI
Vivere con la complessità - di Donald A. Norman, traduzione a cura di V. B. Sala, Pearson, marzo 2011
Progetto & multisensorialità. Come gli oggetti sono e come ci appaiono - Franco Angeli, Serie di architettura e design. Strumenti, luglio 2010
Argomenti di ergonomia. Un glossario - a cura di S. Pizzocaro e M. Figiani, Franco Angeli, Serie di architettura e design. Strumenti, novembre 2008
Il Design del futuro, di Donald A. Norman, Apogeo Education, collana Saggi, 1a edizione marzo 2008
Gli oggetti di qualità e i loro significati. Il design tra ergonomia di prodotto, di processo e di consumo - di Pietro Rutelli e Elisa Bortolanza, Cortina Raffaello, Collana Individuo, gruppo, organizzazione, febbraio 2006
Emotional design. Perché amiamo (o odiamo) gli oggetti della vita quotidiana - di Donald A. Norman, traduzione a cura di B. Parrella, Apogeo, Saggi, giugno 2007
Design Innovations for Aging and Alzheimer’s - di Elizabeth C. Brawley, Wiley, 1th edition december 6, 2005
Un percorso formativo per la professione di ergonomo - a cura di M. La Rosa, P. Cenni, P. Gazzi, Franco Angeli collana Sociologia del lavoro - Teorie e ricerche, giugno 2005
Ergonomia, progetto, prodotto - Francesca Tosi, Franco Angeli, gennaio 2005
Handbook of Human Factors and Ergonomics - di Gavriel Salvendy, Wiley, 4a edizione marzo 2012

ACCESSIBILITÀ
Per una città sostenibile a misura di tutti. Dal piano di eliminazione delle barriere architettoniche (Peba) al piano della mobilità pedonale (Pediplan) - di Murielle Drouille Scarpa, Aldo Scarpa Alinea, maggio 2009 - Il manuale restituisce un quadro esaustivo delle principali questioni relative alle barriere architettoniche, alla sicurezza ed al comfort urbano.
Design Accessibile - di Giuseppe Mincolelli, Maggioli Editore, collana Politecnica, luglio 2008
Esperienze progettuali e didattiche sul tema del Design for All
Progettare facile senza barriere architettoniche. La vita rispecchia il tuo atteggaimento. Tutte le rivoluzioni iniziano con un’idea: questa con l’idea del sorriso - di Giovanni Callocchia, OCD, gennaio 2006
Il valore dell’accessibilità. Contribuiti per la progettazione residenziale - di Niccolò Casiddu - Franco Angeli, 1a edizione novembre 2008
Universal Design for the Home: Barrier-free Living for All Generations - di Wendy A. Jordan, Taschenbuch, Rockport Publishers, febbraio 2008
Comunicazione a misura d’uomo. Esperienze di design antropocentrico - a cura di M. Pillan, Franco Angeli, Design della Comunicazione, febbraio 2011