Tu sei qui

Architetti e Restauratori di Beni Culturali assieme nella ricerca dell’identità e della salvaguardia del patrimonio storico artistico Trentino.

Essere insieme … da qui nasce l'idea di questa giornata studio. Come Restauratori abbiamo manifestato più volte la volontà, la necessità, di essere in più stretto contatto con gli altri operatori della tutela, per salvaguardare il nostro patrimonio culturale. Oggi finalmente siamo insieme, con gli architetti e con molte persone che di tutela e beni culturali si occupano, per iniziare a parlare/organizzare una rete di collaborazione reciproca, una rete operativa e programmatica, che vuole includere tutte le figure che gravitano e si occupano di questo settore: per questo è importante che ognuno rispetti i propri ambiti di competenza.

Architetti e Restauratori di Beni Culturali assieme nella ricerca dell’identità e della salvaguardia del patrimonio storico artistico Trentino.

La nuova legge sugli appalti ha dato ai Restauratori un ruolo nell’ambito della progettazione. Questo aspetto deve essere visto come un’occasione di collaborazione più efficace ed efficiente, e che porta all’elaborazione dei progetti per competenze.
Nella collaborazione ritengo che ci sia sempre un’opportunità di crescita personale, culturale e professionale, il dialogo costruttivo e paritario tra coloro che sono coinvolti nella conservazione e nella tutela dei beni culturali, permette a tutti di ottenere risultati migliori e più duraturi nel tempo. Evitando, forse, qualche problema in corso d'opera.

Nel nostro territorio, custode di molte opere d’arte, in cui le amministrazioni sono state molto virtuose e tanto hanno investito nel recupero, è importante rafforzare quanto più possibile il dialogo tra istituzioni e parti coinvolte (proprietari, professionisti, categorie, enti ed istituzioni), al fine di trovare linee comuni e condivise per una PROGRAMMAZIONE puntuale degli interventi (siano essi di restauro che di ristrutturazione strutturale).

Bisogna che sia chiaro che a distanza di qualche decennio, periodo nel quale si sono compiuti importanti restauri, c’è la necessità di fare verifiche e accertamenti sull’attuale stato di conservazione di quegli stessi beni. Beni restaurati non è sinonimo di stare bene per sempre, è necessario capire l’importanza di programmare la manutenzione dei beni.

Architetti e Restauratori di Beni Culturali assieme nella ricerca dell’identità e della salvaguardia del patrimonio storico artistico Trentino.
Architetti e Restauratori di Beni Culturali assieme nella ricerca dell’identità e della salvaguardia del patrimonio storico artistico Trentino.
Architetti e Restauratori di Beni Culturali assieme nella ricerca dell’identità e della salvaguardia del patrimonio storico artistico Trentino.

Attivare un percorso virtuoso. Esiste già una volontà e sensibilità, comune e condivisa con la Soprintendenza, in merito ad interventi di manutenzione da intraprendere, si avverte da parte delle figure dei professionisti e di quelle deputate alla tutela, la necessità di attivare un percorso che diventi via, via virtuoso nell’attenzione al bene, inteso come bene comune. Tale percorso aiuterebbe ad incoraggiare una forma di attenzione e valorizzazione del patrimonio, aiuterebbe il continuativo racconto della nostra storia, aiuterebbe a promuovere una coscienza civica di salvaguardia ed aiuterebbe, infine, a promuovere un turismo culturale più consapevole.

I Beni Culturali necessitano di finanziamenti e una progettualità da parte della nostra amministrazione provinciale che vada in questa direzione. Non è solo l’ente provinciale che deve occuparsene, ma anche altre istituzioni, sia pubbliche che private, devono sentirsi coinvolte in questo processo di valorizzazione del nostro Territorio, affinché anche la nostra Regione inizi veramente a comprendere il senso del termine Patrimonio Culturale, nell’anno ad esso dedicato.